06 ott 2016
ottobre 6, 2016

EFEFILIA IL PIACERE DEI TESSUTI

ottobre 6, 2016 0 Comment
facebookgoogle_plus

EFEFILIA IL PIACERE DEI TESSUTIL’efefilia è l’attrazione sessuale per alcuni tipi di stoffe come seta, velluto o raso. Le persone che sono sensibili ad una simile perversione tendono ad eccitarsi alla loro vista e addirittura riescono a raggiungere l’orgasmo quando le strusciano sul proprio corpo. Nonostante ciò, non disdegnano i rapporti sessuali veri e propri, anche se il culmine del piacere per loro è fare l’amore tra delle morbide lenzuola di seta. Questa forma di…….

eccitamento erotico feticistico è venuto all’attenzione del pubblico grazie al film spagnolo “Kiki e i segreti del sesso”, nel quale si raccontano cinque divertenti storie d’amore e le bizzarre fantasie sessuale delle protagoniste, come la sonnofilia, la dacrifilia e l’arpaxofilia. L’efefilia è una delle più strani ma, incredibilmente, anche molto diffusa.
Perché si manifesta?
Anche se capita più agli uomini che alle donne, che sentono il bisogno di eiaculare sui tessuti morbidi e soffici che li fanno eccitare, un comportamento simile può essere definito una vera e propria perversione sessuale. Si manifesta in modo inconsapevole ed è necessario l’intervento di uno psicologo per capire quali sono le cause che lo hanno provocato. Come ogni altra forma di perversione, si tratta di un desiderio, di una fantasia che può portare ad un vero e proprio disagio nella sfera sociale e lavorativa.
Come comportarsi con una persona che soffre di efefilia?
Quando ci si trova di fronte ad una persona sensibile all’efefilia, la prima reazione che si ha è prendere le distanze e allontanarla per paura che possa avere degli atteggiamenti sconvenienti in pubblico. In questo modo, però, non si fa altro che farlo sentire emarginato, trasformando la sua perversione sessuale in un problema psicologico. Per evitare che capiti qualcosa di simile, l’ideale è trattare una persona sensibile all’efefilia come qualsiasi altra, sottolineando il fatto che è sbagliato allontanare una persona solo a causa dei suoi gusti sessuali.

Articolo tratto da donna.fanpage

facebookgoogle_plus