08 apr 2016
aprile 8, 2016

LE FANTASIE SESSUALI FEMMINILI

aprile 8, 2016 0 Comment
facebookgoogle_plus

LE FANTASIE SESSUALI FEMMINILITutti abbiamo fantasie sessuali: del resto uno dei ruoli principali nella nostra vita sessuale lo gioca il cervello.
Anche se se ne parla molto poco, le fantasie erotiche sono molto frequenti sia negli uomini che nelle donne, anche se molto diverse tra i due generi.
Cerchiamo di esplorare e di spiegare questo universo.

Le fantasie sessuali possono essere raggruppate in quattro grandi categorie:
fantasie voyeuristiche,
fantasie esibizionistiche,
fantasie sadomasochiste,
fantasie narcisistiche.
Nello specifico, le fantasie erotiche femminili più diffuse sono le seguenti………………………………


-fare sesso con un personaggio famoso;
-fare sesso con uno sconosciuto che non rivedremo mai più in maniera particolarmente   disinibita (la spiegazione è palese: lo sconosciuto non può giudicarci);
-partecipare a un’orgia;
-sottomettere un uomo, e sottoporlo a pratiche sadomaso;
-fare sesso mentre si viene guardati da altre persone (esibizionismo);
-lasciarsi dominare da un uomo (fantasie di sottomissione);
-fare sesso con un’altra donna (pur essendo nella realtà eterosessuali);
-fare la spogliarellista o la prostituta ed essere pagata per le proprie prestazioni;
-fare sesso con due uomini contemporaneamente;
-essere l’uomo della situazione (con tanto di pene finto)
-essere prese con violenza o addirittura contro la propria volontà.
Come si può notare si tratta di pratiche per lo più trasgressive, molte delle quali non facilmente realizzabili, altre addirittura del tutto irrealizzabili o proibite dalla legge. Alcune invece, pur solleticando la nostra fantasia ed essendo realizzabili, non ci piacerebbero minimamente se messe in pratica nella realtà. Un esempio? Nessuna donna desidererebbe mai veramente di essere violentata. Così come moltissime donne, pur eccitandosi fantasticando episodi lesbo, nella vita reale sono assolutamente eterosessuali e non hanno la minima attrazione sessuale verso altre donne. Perchè accade questo? Semplicemente perchè le fantasie sono fattivamente parte della nostra vita sessuale. In un certo modo la completano e la arricchiscono, differenziandosi nettamente dalla natura delle nostre esperienze sessuali concrete. E sono piacevoli proprio perchè restano in quella terra di nessuno che è l’immaginazione. Coltivarle non fa male a nessuno, e soprattutto nessun altro è tenuto a conoscerle, nemmeno il nostro partner. Proprio perchè non fanno parte della vita reale, e non ne faranno mai parte.

Articolo tratto da Gilpower

facebookgoogle_plus