10 lug 2017
luglio 10, 2017

FETICISMO GLI OGGETTI PIU’ AMATI

luglio 10, 2017 0 Comment
facebookgoogle_plus

FETICISMO GLI OGGETTI PIU’ AMATITutto quello che devi sapere sul feticismo: quando è soft, quando è patologico, quanti lo amano, come lo praticano ed il ruolo della moda. Da Dolce & Gabbana ai tacchi a spillo. Se è vero che anche l’occhio vuole la sua parte,  fra tacchi a spillo, calze a rete, collari borchiati, manette, bende  e travestimenti, in fatto di sesso il feticismo fa la parte del leone. Il feticismo è una passione erotica che comporta l´uso di oggetti inanimati come ad esempio

mutande, reggiseni, calze, scarpe, stivali o altri accessori di abbigliamento femminile al fine di raggiungere l´eccitazione. Spesso – aggiunge -  il soggetto strofina o annusa l´oggetto feticistico mentre si masturba tenendolo. A volte egli chiede al proprio partner di indossare l´indumento o l´oggetto durante i rapporti sessuali. Del resto  è la moda il primo veicolo del ferticismo (siamo naturalmente nell’area del feticismo soft). Tutti gli accessori utilizzati dalle grandi griffe del pret-a-porter ammiccano spesso all’ispirazione fetish nella considerazione che l’abito esprime un look ed il look è comunicazione in taluni casi anche sessuale che invita alla trasgressione sessuale. C’è per esempio chi trova  lo stile di Dolce&Gabbana, fetish per definizione ed a giudicare dal successo delle vendite non si può certo dire che si tratti di una patologia di massa. Ma oltre alla moda sono esempi di feticismo soft anche  le semplici calze da donna  a rete o con giarrettiera, amate dagli uomini come oggetto di desiderio ma altrettanto amate dalle donne come strumento di seduzione. Non a caso  risultano al 1° posto tra gli oggetti fetish preferiti dagli italiani. Oggetti feticistici sono anche spesso considerate le scarpe con tacchi  a spillo o stivali con tacchi molto alti. Quello delle scarpe da donna è un feticismo molto diffuso e la moda quotidiana sembra aver sdoganato le scarpe da donna  fetish dagli angoli oscuri dei sex shop ammettendo i tacchi a spillo e gli stivaloni tra gli accessori disponibili nella normalità dei negozi. Discorso a parte meritano i “sex toys”, ma a parte quelli finalizzati a produrre piacere fisico alla donna (vibratori) o all’uomo (anelli o similari) frustini, collari, bende e manette popolano le notti degli italiani molto più di quanto non accadesse vent’anni fa.

facebookgoogle_plus