08 nov 2016
novembre 8, 2016

GIOCO E COMPLICITA’

novembre 8, 2016 0 Comment
facebookgoogle_plus

GIOCO E COMPLICITA’Tante volte nei nostri post abbiamo detto che un rapporto di coppia va costantemente alimentato, altrimenti si finisce col cedere alla monotonia e si diventa una coppia triste e piatta. Cosa vuol dire “alimentare”? Vuol dire movimentare le giornate, non smettere di corteggiare il partner, essere sempre pieni di iniziative. Per far si che questo accada è fondamentale che tra due persone ci sia gioco e complicità.
L’amore è di per sé un gioco e a partire dal corteggiamento scattano meccanismi fatti di sguardi, partecipazione, intenzioni non dette, sms spiritosi per far breccia nel cuore della persona amata. Una volta conquistata però non si deve smettere né di corteggiarla, né di ……

giocare: la voglia di divertirsi e scherzare deve acquistare un ruolo importante anche nella relazione di coppia.
Gioco e complicità sono elementi essenziali per una intesa perfetta. La complicità porta a condividere con l’altra persona un ambiente mentale che lega con un doppio anello i pensieri e le emozioni di entrambi. Se si è complici si ha voglia di affrontare e vivere la quotidianità insieme, senza però invadere gli spazi altrui, e se si è in grado di cogliere anticipatamente i bisogni e le reazioni dell’altro.
Questi due elementi, inoltre, sono importantissimi nella sfera sessuale e sono uno la conseguenza dell’altro. Giocare sotto le lenzuola porta a una maggiore intesa e al sapere esprimere senza falso pudore il proprio erotismo e la propria sensualità. Un rapporto intimo positivo è quello in cui sia lei che lui esprimono ciò che provano senza il timore di essere giudicati, proprio perché alla base del rapporto c’è una fiducia tale che si può instaurare solo conoscendosi profondamente.
Essere una coppia vuol dire essere intimi, e questa condizione si ottiene soprattutto col gioco, la risata, gli scherzi, lo stuzzicarsi continuamente. Bisogna essere creativi e coinvolgere il partner in momenti simpatici di regressione infantile e mostrarsi liberi da ogni schema e totalmente se stessi attraverso la purezza e l’ingenuità di un gesto.
Se manca la complicità si va inevitabilmente verso la crisi del rapporto. Se mancano le parole dette con gli sguardi, le mani smaniose di cercarsi e la voglia di sapere l’altro in che direzione sta puntando la sua vita, vuol dire che non si percorre più una strada comune, per qualcuno c’è stata una deviazione.
In conclusione ricordate che non siete partner per giudicarvi a vicenda ma per condividere la vita insieme a 360 gradi e il sesso e la sensualità di questi gradi ne occupano un bel po’. Alla fine basta veramente poco per ravvivare un po’ la vita di coppia, basta solo un po’ di fantasia, una bella forza di volontà e qualche giochino per rendere una o più serate di passione più stuzzicanti del solito. Gioco e complicità sono le chiavi necessarie per far funzionare bene un rapporto!

Articolo tratto dapuatraining.it

facebookgoogle_plus