01 lug 2016
luglio 1, 2016

PORTARE LE FANTASIE IN CAMERA DA LETTO

luglio 1, 2016 0 Comment
facebookgoogle_plus

PORTARE LE FANTASIE IN CAMERA DA LETTOParlare con il partner e mettere in atto piccole fantasie comuni non può fare altro che migliorare il rapporto di coppia, speziando quello a letto. La vita sessuale di una coppia non deve essere noiosa perché si è sposati o perché ci si conosce da tanto. Questo al contrario è un fattore che deve essere usato a proprio favore per, ad esempio, portare le fantasie in camera da letto. Qualsiasi esse siano. Iniziando con il parlarne e finendo per metterle in pratica. Non è poi così strano se vi fermate a rifletterci un attimo. Può capitare……

che con il conoscersi da tanto tempo, insieme ad una intimità più semplice e facile sopravvenga la noia del fare sempre le stesse cose. Ed è proprio per questo motivo che si possono mettere in campo le fantasie che si hanno, trovando un punto comune tra le vostre e quelle del partner. Come sempre si tratta di essere in grado di dialogare senza vergognarsi.
Non dovete creare chissà quale situazione, anche perché dovete pensare prima di tutto alla vostra sicurezza. Se non conoscete l’arte dello shibari ed avete voglia di provare un po’ di bondage, va da se che sarà meglio limitarsi a legare i propri polsi al letto con un foulard o con delle manette prese in un sexy shop piuttosto che darsi da fare con corde o strumenti simili. Allo stesso modo, se fantasticate di spargere il vostro corpo con liquidi o altre tipologie di fluidi o creme, iniziate da olii per massaggi commestibili, o panna: evitate la cera calda solo perché lo avete visto fare in un film. Date spazio a ciò che vi piace, dopo averne discusso insieme, ma fatelo con attenzione.
Articolo tratto da Letteraf

facebookgoogle_plus