12 ott 2016
ottobre 12, 2016

IL PUNTO G MITO O REALTA’

ottobre 12, 2016 0 Comment
facebookgoogle_plus

IL PUNTO G MITO O REALTA’

Il puntoG è un argomento di cui si parla spesso. Ma esiste davvero? Secondo alcuni studi scientifici la sua esistenza è smentita, secondo altri invece esiste, ma non si tratta altro di un punto in cui le terminazioni nervose sono tante e quindi più soggette a stimolazione.
Piacere intenso
Le pareti vaginali sono attraversate da molte terminazioni nervose. Se è vero che il punto G è una zona in cui i nervi sono particolarmente sensibili, è chiaro immaginare perché sia un’area che può procurare un intenso piacere, molto più lungo e voluttuoso rispetto a quello clitorideo o vaginale.
Dove si trova?
Il punto G potrebbe essere situato sulla parete anteriore della vagina, dietro l’osso pubico. In teoria dovrebbe trovarsi a metà strada tra l’ingresso e la parte posteriore della vagina, ossia a 4 cm dall’entrata. Per guidare il tuo partner verso il piacere, è importante localizzare con sicurezza questa zona erogena. Per arrivarci inserisci nella vagina un dito leggermente curvato verso il ventre. Dopo circa 4 cm sentirai che la pelle è meno liscia, o addirittura rugosa. Sfregando per un po’ questo punto, sentirai uno stimolo simile a quello della pipì, e la pelle inizierà a gonfiarsi ed indurirsi per l’afflusso del sangue. A seconda delle donne, tale stimolazione può essere piacevole subito o diventarla con il passare del tempo.

Articolo tratto da alfemminile

facebookgoogle_plus