17 set 2016
settembre 17, 2016

SESSO AD ALTA QUOTA

settembre 17, 2016 0 Comment
facebookgoogle_plus

SESSO AD ALTA QUOTASesso in aereo: un sogno che potrebbe diventare realtà. Lo abbiamo visto nei film hot e anche nei video musicali (ve la ricordate Britney Spears in Toxic?), lo abbiamo letto sui libri e magari anche sognato, ma in pochi ci hanno provato davvero.
Il sesso ad alta quota per molti è una fantasia sessuale, per altri solo una follia, un rischio da non correre.

C’è chi l’ha fatto, chi l’ha rifatto, chi addirittura è entrato a far parte del mitico Mile High Club… ma anche per quelli meno avventurosi il sesso ad alta quota rappresenta un sogno proibito.
Come dovrei muovermi? Come faccio a evitare le hostess? Cosa succede se quando esco dal……

bagno c’è qualcuno in coda?
Le difficoltà di un incontro amoroso “per vie aeree” sono evidenti, ciononostante l’attività sembra solleticare la curiosità di molti.
Lo dimostra un sondaggio condotto da eDreams sui voli del futuro.
Tra le 16 domande poste agli oltre 8.000 viaggiatori europei non sono mancate infatti quelle più scottanti su:
– Alcolici a bordo. Italiani e portoghesi si sono rivelati i più contrari all’uso di alcolici in volo. Il 35% addirittura ne vorrebbe il divieto assoluto.
– Sale fumatori. L’opinione degli europei è unanime sull’argomento: divieto tassativo.
– Aree private. Qui la vera sorpresa. Nonostante l’idea di fare sesso ad alta quota stimoli la fantasia, affittare un’area privata per “godersi” il viaggio non è una soluzione che piace a molti. In poche parole sì al sesso clandestino, no a quello dichiarato. Fortuna che ci sono gli italiani, che non smentiscono la nomea di popolo passionale con un 27% assolutamente favorevole alla proposta.
Meno male poi che ci sono le low cost, perché il 61% degli europei ha dichiarato di voler pagare, per 15 minuti in una cabina privava, non più di… 20€!

Articolo tratto da playboy.it

facebookgoogle_plus