24 mar 2017
marzo 24, 2017

LA FELLATIO E I SUOI INFINITI TABU’

marzo 24, 2017 0 Comment
facebookgoogle_plus

LA FELLATIO E I SUOI INFINITI TABU’ Nel nostro secolo ormai, tutti i tabù relativi alla sessualità sono caduti, lasciando attorno a sé solo un alone di falsi miti che, purtroppo ancora oggi fanno parte della cultura collettiva italiana.
La fellatio: che strana parola! Uno dei più grandi temi che vengono evitati da parecchie donne, sia adolescenti che già adulte, è la fellatio. Vista come qualcosa di incredibilmente brutto e scomodo per una donna, questa pratica orale, in realtà, offre un grande aiuto al rapporto sessuale vero e proprio. Ma perché tutto questo sdegno nel parlare di sesso…..

orale? Questa domanda può avere milioni di risposte che vanno dalla sottomissione a cui si sottoporrebbe la donna nei confronti di un uomo alle varie ipotesi medico-religiose secondo le quali, tra malattie e peccati carnali, sarebbe proprio il caso di non nominare neppure la parola in questione. Ma noi oggi, donne all’avanguardia, libere e senza tabù, mostriamo la nostra più grande forza proprio nel parlarne.
Cos’è veramente e a cosa serve: La fellatio non è altro che un piacevolissimo momento che precede l’atto sessuale vero e proprio e consiste nella stimolazione del pene con la lingua, con le labbra e con la bocca. In un momento di intimità del nostro partner, il piacere non è solo quello che proviamo attraverso il nostro corpo: le sensazioni e gli sguardi che il nostro partner condivide con noi , sono la vera scintilla per provare un piacere quanto mai intenso. Non lasciamo che stupidi tabù rovinino uno dei momenti più belli delle nostra intimità!
Un piacere che diventa doppio: La fellatio può esser praticata singolarmente o contemporaneamente, quando l’uomo e la donna si mettono stesi in una posizione che viene definita comunemente 69. Il fatto che l’80% delle donne oggi la pratichi è sicuramente un segno positivo di sviluppo e di modernizzazione.
L’Italia dei tabù: basta inseguire falsi miti! In un paese come l’Italia, patria di pregiudizi, è importante che noi donne iniziamo finalmente a non averne e impariamo a goderci appieno ogni momento bello che ci capita di vivere. La vergogna consiste nel non provare, nel non sentirsi libere con gli altri e con noi stessi.
Ritrovate il vostro benessere: In un campo così vasto come quello del sesso, giocare col proprio partner e mantenere vivo il rapporto, aiuta a star meglio con se stesse ed a pensare, finalmente, al proprio benessere.

Articolo tratto da angolodonne.it

facebookgoogle_plus