30 gen 2017
gennaio 30, 2017

I 3 MIGLIORI AFRODISIACI NATURALI

gennaio 30, 2017 0 Comment
facebookgoogle_plus

I 3 MIGLIORI AFRODISIACI NATURALI Una radice, una spezia e una pianta africana… Che crediate o no negli alimenti afrodisiaci, la scienza sembra aver trovato almeno due cibi capaci effettivamente di migliorare le prestazioni sotto le lenzuola.
In particolare, si tratterebbe di una radice e di una spezia, entrambe molto comuni nella nostra alimentazione: il ginseng e lo zafferano.
Accanto a queste, ci sarebbe una terza sostanza naturale estratta da un albero che cresce in Africa……

Cibi afrodisiaci, sì o no?  La discussione sulla reale efficacia dei cibi afrodisiaci (veri o presunti) è antica come la notte dei tempi. C’è chi ci crede a occhi chiusi e saprebbe elencare a memoria il perfetto menu per il sesso (aragosta, peperoncino, ostriche, perfino  uova e merluzzo), e c’è invece chi non si stanca di ricordare che di scientifico non c’è nulla: la capacità di incidere favorevolmente sul sesso da parte di certi cibi sarebbe solo dovuta a un effetto placebo. Questa volta, però, c’è di mezzo uno studio scientifico. O meglio, la revisione di una serie di centinaia di studi su afrodisiaci naturali di largo consumo condotta da un’équipe di ricercatori dell´Università di Guelph (in Canada) diretti da Massimo Marcone, docente del Dipartimento di scienze degli alimenti dell´ateneo nordamericano.
L’alternativa naturale ai farmaci
Quello condotto dai ricercatori coordinati da Marcone è l´esame più approfondito mai realizzato fino ad oggi. Di positivo c’è che si è tentato di trovare alternative naturali ai farmaci così diffusi per migliorare le prestazioni sotto le lenzuola, che spesso si accompagnano a effetti collaterali negativi: “Questi farmaci”, ha detto John Melnyk, che ha collaborato alla ricerca, “possono dare mal di testa, dolori muscolari e disturbi della vista, e possono interagire con altri medicinali. Inoltre non aumentano la libido, dunque non aiutano le persone afflitte da scarso desiderio sessuale”.
Ginseng, zafferano e…
Il verdetto dell’indagine sugli afrodisiaci naturali, realizzata dai ricercatori canadesi, ha prodotto un podio dei tre migliori rimedi salva-sesso non chimici o farmacologici. Sul gradino più alto, il ginseng, noto anche per diversi altri effetti benefici sull´organismo. Al secondo posto lo zafferano, che conosciamo per usi molto più legati alla sua incredibile potenza aromatica, capace di esaltare l´olfatto; medaglia di bronzo per la misteriosa yohimbina, una sostanza chimica naturale estratta dagli alberi yohimbe, che crescono nell´Africa occidentale.
Tutti e tre sono associati a un miglioramento della funzione sessuale umana. Ma non basta. Un aumento di desiderio sessuale è risultato anche dopo aver mangiato “muira puama” (una pianta che si trova in Brasile) oppure radice di Maca (pianta di senape nelle Ande)
I falsi miti
E il cioccolato? Ma nonostante il presunto potere afrodisiaco, il cioccolato non è legato a eccitazione sessuale o piacere, spiegano i ricercatori. “Può essere che alcune persone sentano un effetto provocato da alcuni ingredienti nel cioccolato, soprattutto feniletilamina, che può influenzare i livelli di serotonina ed endorfine nel cervello”, dice Marcone.Quanto all’alcol, se da un lato aumenta l´eccitazione sessuale, d´altra parte insidia la performance. E ancora: noce moscata, chiodi di garofano, aglio, zenzero e ambra grigia sono tra le sostanze legate ad un aumento del comportamento sessuale negli animali molto gettonate dagli esseri umani. Nel caso dell´uomo, però, gli scienziati invitano alla cautela. “Attualmente, non ci sono prove sufficienti per sostenere l´ampio uso di queste sostanze come afrodisiaci efficaci”, conclude Marcone. Non si tratta, però, di una bocciatura: “Servono ulteriori studi clinici, per comprenderne meglio gli effetti sull´uomo”.

facebookgoogle_plus