07 gen 2017
gennaio 7, 2017

KISSENGER PER BACIARSI A DISTANZA

gennaio 7, 2017 0 Comment
facebookgoogle_plus

KISSENGER PER BACIARSI A DISTANZAKissenger, il gadget per baciarsi a distanza via smartphone. Un cuscinetto in silicone promette di trasmettere il segnale da un dispositivo all’altro. Ma le emozioni?
Diciamocelo: già il nome, Kissenger, ricorda un po’ il Kazzenger di crozziano conio. E in effetti potrebbe senz’altro rientrare in quella categoria del bizzarro così amata da Roberto Giacobbo. O forse no. Per i suoi inventori si tratta infatti di un serissimo mobile kiss messenger.
Tradotto, una sorta di grossa custodia per smartphone dotata di un materassino in silicone dove poggiare le labbra per spedire il proprio bacio. Lingua esclusa, s’intende……


Lo strampalato gadget è stato presentato nei giorni scorsi alla conferenza Love & sex with robots di Londra. Quella nel corso della quale si discute del panorama della robofilia e di quando – è questione di tempo – faremo regolarmente sesso con i robot. Kissenger è un cuscinetto che, grazie ai feedback aptici – un po’ quelli sfruttati dal nuovo iPhone al posto del tasto Home – tenta di trasmettere all’interlocutore il proprio bacio.
L’obiettivo è lanciarsi oltre “un paio di labbra da baciare” per colmare con sensori e attuatori le tristezze e le mancanze delle relazioni a distanza.
A ben vedere, qualcosa di simile si era già visto nel gioioso mondo dei sex toy: “Abbiamo voluto creare un robot con silicone che fosse in grado di dare e ricevere baci sfruttando la tecnologia del mobile” ha spiegato la giovane ricercatrice Emma Yann Zhang, una delle autrici del progetto, in forze alla City University della capitale britannica. La prossima tappa è costruire un robot a grandezza umana dotato di simili caratteristiche tattili.
Kissenger, che al momento funziona con un prototipo compatibile con iOS e che andrà subito aggiornato, visto che sfrutta l’uscita minijack per le cuffie, eliminata sull’iPhone 7, lavora con un’app di messaggistica che consente agli utenti di spedire il bacio e replicare sul dispositivo del destinatario, cioè sul suo cuscinetto di silicone, la pressione delle diverse porzioni delle labbra.
Non il massimo, è vero. Ma come ha spiegato qualcuno, “può essere che un gadget di silicone freddo sulle labbra possa farti sentire bene se sai che arriva da qualcuno che ami”. Sarà.

ARTICOLO TRATTO DA GQITALIA

facebookgoogle_plus