08 feb 2017
febbraio 8, 2017

SESSO A COLAZIONE

febbraio 8, 2017 0 Comment
facebookgoogle_plus

SESSO A COLAZIONEIl lavoro, lo stress, gli impegni…Niente scuse: fare l’amore al mattino è una botta di vita. Gli uomini preferiscono fare l’amore al mattino, le donne la sera. Ma a inzio giornata, seconod gli esperti, fa bene alla salute e all’uomore.
Grazie anche alla luce.
I benefici del sesso sono noti: è piacevole, fa stare bene e migliora la nostra salute.
Si dovrebbe quindi trovare uno spazio di tempo per farlo con il partner, nell’arco della giornata. Come mai, allora, il 53% delle donne e il 45% degli uomini italiani fanno sesso solo una volta al mese, secondo la Global Sex Survey 2014? Pare si tratti di una questione di tempismo (mancato)……


LA FRETTA DEL MATTINO, LA STANCHEZZA DELLA SERA
Il mattino ha l’oro in bocca, si dice. Ma non per il sesso. I pensieri che scattano in testa già al suono della sveglia distolgono dall’attrazione sessuale e convogliano l’attenzione sulle pratiche quotidiane da affrontare: lavoro, impegni extra, spesa, figli. L’ansia e il bisogno di controllo generano quella tensione adrenalinica, che anziché essere scaricata (come potrebbe) attraverso il sesso mattutino, fa così allontanare dall’intimità. A fine giornata, poi, la stanchezza cumulata è troppa, toglie energia al corpo e sminuisce l’entusiasmo sessuale, soprattutto nell’uomo.
LA SERA PER LE DONNE, IL MATTINO PER GLI UOMINI
Lo dice una ricerca commissionata dalla rivista Women’s Health: le donne farebbero più volentieri sesso la sera e il giorno prediletto sarebbe il sabato alle ore 23. Mentre negli uomini la forza fisica e la concentrazione di testosterone nelle ore serali andrebbero a calare, nelle donne il bisogno di rilassarsi e di farsi coccolare in vista del weekend accenderebbe il desiderio sessuale. La fascia oraria compresa tra le 6.30 e le 7 del mattino sarebbe, invece, quella preferita dagli uomini. E non solo perché il livello di testosterone raggiunge in quei minuti il picco, ma anche per uno stato mentale e fisico più sereno e carico di energia. Per la London School of Economics, il giorno ideale sarebbe proprio il giovedì mattina  in cui, per entrambi nella coppia, si scavalca metà della settimana e ci si avvicina il weekend.
BIORITMI SESSUALI DIVERSI
A influire sulle diverse preferenze sono anche i bioritmi sessuali di genere. L’uomo è più desideroso al mattino, per via del suo bioritmo giornaliero: la notte accumula la quantità di testosterone necessaria per affrontare la giornata successiva e, appena sveglio, attraversa un evidente slancio ormonale. Il bioritmo sessuale femminile è, invece, mensile: di pari passo con il ciclo mestruale, il giorno in cui la donna ha maggiore desiderio è proprio il 14°, noto per la sua fertilità.
ALLORA QUANDO?
Al di là delle preferenze di genere, è importante trovare un punto di incontro. Comunque vada, in entrambe le fasi della giornata il sesso fa ottenere benefici estetici, psicologici e fisiologici. Farlo la sera, per esempio, porta a uno stato di maggiore rilassamento muscolare e relax che favorisce il riposo e riduce l’insonnia. Dopo il sesso si rilasciano, inoltre, sostanze chimiche (come il collagene) che aumentano la concentrazione di estrogeni: il tono della pelle migliora e, nel ristoro della notte, può trarne un diretto giovamento (studio condotto dall’Indiana University).  La scusa del «Sono stanco per il sesso, ho avuto una giornata pesante», potrebbe così essere risolta: quale miglior modo per rigenerarsi se non dormire profondamente e in relax, dopo averlo fatto? Al mattino, invece, l’attività sessuale condiziona in positivo l’umore della giornata, alza il livello di ossitocina, fidata complice dell’empatia, e riduce l’ormone del cortisolo, legato allo stess. Un ottimo motivo per godersi l’intimità ed eliminare il pensiero tampinante del «Non ho tempo adesso, ho troppe cose per la testa». In base a una ricerca della Wilkes University  in Pennsylvania, una migliore predisposizione emotiva a inizio giornata consoliderebbe anche l’immunoglobuline A, l’anticorpo che tutela il sistema immunitario dalle infezioni e dai piccoli malanni di stagione. E la luce del mattino agisce sulla vasodilatazione delle zone erogene, favorisce la lubrificazione delle zone genitali e facilita l’accesso al piacere sessuale.

facebookgoogle_plus